Porto Ercole

Porto Ercole è un delizioso paesino che fu un villaggio di pescatori situato a sud del promontorio di Monte Argentario nella bassa maremma Toscana. Si narra che i primi insediamenti umani risalgano all’epoca degli etruschi, età del ferro, per poi arrivare ai tempi dell’impero romano con i Domizi Enobarbi potente famiglia di banchieri, che lo scelsero come  posto di villeggiatura e come porto di riparo e di scambio merci, essendo insenatura naturale, insieme al porto vicino di Cala Galera.

Le zone limitrofe pullulano di testimonianze di ruderi di antiche dimore con la vicina città di Cosa dell’odierna Ansedonia , la villa dell’isola di Giannutri e il vicino porto Domiziano. 

Nel  805 sotto l’impero francese di Carlo Magno l’Argentario venne donato all’Abbazia delle Tre Fontane.

Sotto lo Stato Pontificio venne sfruttato soprattutto come possedimento agricolo  per l’ottimo olio di oliva e il vino di vitigno riminese.

Successivamente L’Argentario divenne possesso degli Aldobrandeschi, degli Orsini, di Ladislao re di Napoli e a partire dal 1410 della repubblica di Siena . E’ di questo periodo il primo importante sforzo rivolto alla fortificazione del luogo.

Il  periodo più buio di Porto Ercole fu nel medio evo e solo nel tardo rinascimento risorse come importante porto di scambio circondato da tre fortezze di costruzione, senese e successivamente spagnole sotto lo Stato Dei Presidi, di cui ne fu famoso avamposto militare contro le scorribande dei pirati tra cui quella del famigerato ottomano Barbarossa.

Nel 1610 a Porto Ercole si spense il famoso pittore Michelangelo Merisi detto il Caravaggio. 

Sicuramente il paese di Porto Ercole deve la propria scoperta come meta turistica ai reali di Olanda che negli anni 60’  ne fecero loro dimora di vacanze per oltre 40 anni.

La vicinanza con Roma e la fruibilità degli aeroporti di Fiumicino e Grosseto, rispettivamente  a soli 150 e 45 km di distanza, e alle città d’arte come Siena e Firenze facilmente raggiungibili, hanno reso negli anni Porto Ercole  un ambito ritrovo di villeggiatura conosciuto per le sue bellezze naturali e per i suoi porti internazionali. Passeggiando sul lungomare si è affascinati dal susseguirsi di negozi,bar e ristoranti, dove  tipici e caratteristici scorci  paesaggistici fanno da cornice al suo incontaminato mare. 

E’ in estate che Porto Ercole, con le proprie spiagge e cale contornate dalla rigogliosa macchia mediterranea, trova il massimo splendore attraverso molteplici attività balneari vissute nelle proprie acque cristalline.

  • //
  • //
  • //
  • //
  • //